MUSICA, CINEMA & TV

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Smash: quando il musical sbarca in tv

Una nuova serie tv sta per incendiare questo freddo inverno. Lunedì 6 febbraio, nel palinsesto americano, sbarcherà Smash. Prodotta dal re Mida del cinema Steven Spielberg, la serie arriverà anche qui in Italia il prossimo 19 febbraio sulle frequenze di Mya, canale digitale della piattaforma di Mediaset Premium.

 

 La vicenda ruota attorno ad una serie di personaggi intenti nella realizzazione di un musical di Broadway sulla vita di Marilyn Monroe. Tra i protagonisti spicca una simpaticissima Debre Messing, che torna in tv dopo il successo ottenuto con la serie Will & Grace. Qui interpreta Julia Houston, è la compositrice e co-autrice del musical Marilyn: the Musical al quale lavora con il collega Tom Leavitt interpretato dall’attore Christian Borle. Quest’ultimo è un noto produttore teatrale, co-autore del progetto insieme a Julia, partner professionale grazie alla quale ha ottenuto due nomination ai Tony Awards negli anni passati. Entrambi i protagonisti stanno cercando una nuova attrice da inserire in questo difficile progetto. Tutti pensano che la sensuale Ivy, interpretata da Megan Hilty, sia la persona giusta. Durante le audizioni però conoscono Karen (Katharine McPhee), una ragazza dell'Iowa giunta a New York per realizzare il suo sogno di diventare una stella di Broadway, e ne rimangono tutti entusiasti. L’attrice Angelica Huston invece, è Eileen una  tenace e cinica produttrice di musical, che decide di finanziare la nuova fatica di Julia e Tom. A loro si unisce Derek Wills, coreografo e regista del musical con una passione sfrenata per le donne, interpretato da Jack Davenport , già visto in svariate produzioni televisive.

Questo  in breve è l’incipit della serie tv. L’intera vicenda ci conduce per mano nel mondo glitterato e competitivo dei musical di Broadway, regalandoci tante emozioni e tante risate. Smash prende forza da quelle che sono le classiche tematiche dei drama, aggiungendo una buona dose di musica, canti e coreografie mozzafiato. Trasportare il genere musical in tv non è certo un'impresa facile, eppure questa serie tv ha tutte le carte in tavola per trasformarsi in una serie cult. Sfruttando il successo della serie cugina Glee, Smash regala una versione meno adolescenziale dei musical, dando un tocco adulto alla vicenda. Fin da quando la serie tv è stata concepita, tutti i critici hanno incominciato a fare paragoni con la già citata serie Glee. Di simile c’è ben poco, infatti il produttore di Smah ha ringraziato il produttore della serie Glee, per aver sdoganato il genere musical in tv, ed aver permesso a questo genere di vivere di vita propria non solo nei teatri e nei cinema ma anche in tv. Secondo me la grandezza di Smash sta proprio in questo: consiste nel mantenere la serie un prodotto originale e realistico, senza mai farlo diventare di nicchia. Steven Spielberg infatti descrive Smash come una serie che da l'illusione di sbirciare dietro le quinte dell'emozionante mondo di Broadway. Le musiche originali, le ottime interpretazioni degli attori, rendono il tutto ancora più gradevole e spensierato. Alla base di Smash, c’è anche la voglia di mettersi in gioco, di prevalere in un mondo dove vige la legge del più forte. Durante la visione dall’episodio, ci troviamo infatti a tifare per i protagonisti, ad appassionarci alle loro “disavventure” e cercare di immaginare cosa potrà accadere. I meccanismi soappoperizzari sono quindi tenuti ben lontani, grazie ad un plot davvero ben studiato, e soprattutto grazie alla presenza di ottime musiche, che le due protagoniste interpretano in maniera  sublime.

La story-line dell’intera vicenda si prospetta davvero intrigante; secondo il produttore della serie l'intera prima stagione sarà focalizzata sulla progettazione del  musical , mostrando tutte le fasi della preparazione in vista della sua première, mentre un'eventuale seconda stagione mostrerà  l'approdo dello spettacolo a Broadway e la relativa accoglienza della grande mela. Per ora gli episodi che comporranno la prima stagione saranno 15, ma se queste sono le premesse, sicuramente non ci sarà modo di annoiarsi. La rete americana NBC, dove verrà trasmessa la serie, crede molto in questo prodotto, e pensa dunque di saper sfruttare al meglio il genere del musical che ultimamente è rinato in tv. Anche gli italiani credono in questo prodotto, tanto che come ho già accennato, Smash arriverà nel nostro paese in contemporanea con la trasmissione in Usa. Un perfetto escamotage per limare la stragrande distanza che ultimamente c’è tra la trasmissione statunitense e quella italiana.

Per chi ama i musical, questa nuova serie tv è davvero imperdibile; per chi invece non piace tanto il genere, consiglio vivamente di dare comunque un‘occhiata  all'episodio pilota, perché sicuramente rimarrà affascinato dal mondo canterino e spregiudicato di Broadway.