MUSICA, CINEMA & TV

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Il Festival Internazionale di Berlino alla sua 62esima edizione

Nonostante il clima avverso e il red carpet coperto di neve si è aperta ieri, fino al 19 febbraio, la 62esima edizione del Festival Internazionale del cinema di Berlino.

Saranno circa 400 i film in concorso con l'obiettivo di vincere l'Orso d'Oro, ma anche con una volontà comune che il direttore Dieter Kosslick ha descritto così in conferenza stampa: "è un mondo in rivolta" e la Berlinale vuole rigorosamente raccontarlo.

Ad aprire la kermesse è stato il regista Benoit Jacquot con Les adieux a la reine, adattamento di un romanzo di Chantal Thomas. Il film è ambientato durante i primi giorni della Rivoluzione Francese e si concentra sulla vita di Maria Antonietta (interpretata da Diane Kruger) vista dalla prospettiva della servitù e, in particolare, di Sidonie Laborde, la sua dama di compagnia. Oltre il regista e la protagonista sarà presente, durante la prima serata, l'intero cast del film.

Le star non mancheranno. Due esempi su tutti: Meryl Streep, che riceverà l'Orso alla carriera, e Angelina Jolie, nella veste inedita di regista. È stato presentato, infatti, in una proiezione riservata alla stampa e fuori concorso, Nella Terra del sangue e del miele storia di due giovani che, tra amori e tradimenti, dovranno mettersi a confronto con la crudeltà della guerra in Bosnia-Erzegovina.

Per quanto riguarda l'Italia dobbiamo aspettarci molto cinema impegnato. Il film più atteso è sicuramente Cesare deve morire dei fratelli Taviani. Si tratta di un documentario in cui i registi ci descrivono le condizioni dei detenuti nel carcere di Rebibbia e che vede come attori protagonisti i detenuti stessi. Ma ci saranno anche due film incentrati sul G8 a Genova: The Summit di Franco Fracassi e Massimo Lauria e Diaz - Don't clean up this blood di Daniele Vicari con Elio Germano e Claudio Santamaria.

Oggi, durante la seconda giornata, si affronterà il tema dell'11 settembre con Molto forte, incredibilmente vicino diStephen Daldry (il regista di Billy Elliot), tratto dal libro di Jonathan Safran Foer, è la storia di un ragazzo newyorkese che perde il padre nell'attentato, e anche le tematiche più attuali delle manifestazioni pacifiche con Indignatos, docu-fiction interpretata da Mamebetty Honoré Diallo.