MUSICA, CINEMA & TV

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

I Reality Show e la società dello spettacolo

“Tutto il mondo è un palcoscenico e gli uomini e le donne non sono altro che attori” già affermava William Shakespeare, con disillusa amarezza, cinque secoli fa. Gli esseri umani sono guidati nel loro agire sociale non dalla comprensione dei loro simili e del mondo per quello che sono, ma per ciò che essi significano, nel contesto sociale e culturale del periodo storico nel quale vivono. L’avvento dell’età moderna e poi del mondo contemporaneo, anzi, hanno fatto compiere un salto di qualità alla società dello spettacolo che organizza e conduce i fatti, gli eventi e le emozioni della nostra esistenza quotidiana. Secolo dopo secolo, millennio dopo millennio, “The show must go on!”: lo spettacolo deve continuare.

L’attuale società della comunicazione e dell’informazione-spettacolo è caratterizzata da una continua produzione di “fiction” a tutti i livelli: dai resoconti televisivi delle cronache della violenza e del disagio quotidiano nelle città del mondo alle vicende e ai battibecchi degli anonimi eroi della casa del Grande Fratello, fino all’elezione del presidente degli Stati Uniti d’America.

L’onnipresente e spesso invadente uso delle tecnologie nella comunicazione tra gli abitanti delle diverse aree del pianeta, inoltre, favorisce la mitizzazione del quotidiano nella costruzione della visione del mondo nella quale sono immersi milioni di cittadini-spettatori.

Nel mondo dello spettacolo di un tempo passato neanche tanto lontano, si sceglievano persone dotate di talento nella musica o nella recitazione e si accendevano i riflettori. Oggi, dopo casting affollati che già da soli diventano uno show, si prendono persone non necessariamente dotate di un qualche talento, si indirizzano su di loro le luci del proscenio televisivo e si creano dei personaggi.

Nella vita sociale – o meglio nella società dello spettacolo – in maniera speculare e a volte sovrapposta alla fiction televisiva, la gente si mette in scena e rappresenta la propria esistenza, imitando il linguaggio e i comportamenti dei personaggi della finzione confezionata ad arte da invisibili sceneggiatori e registi.

L’aspirazione alla “vita autentica”, sulla cui esistenza e possibilità di realizzazione nei diversi momenti della storia dell’uomo hanno riflettuto, per migliaia di anni, filosofi, artisti e poeti, appartiene a un mondo antico, scomparso per sempre.

La popolazione del pianeta – cittadini dell’Occidente ricco di mezzi materiali e povero di risorse spirituali – recita il proprio ruolo e rappresenta la propria esistenza in un immenso e ininterrotto Show Globale, dove le persone non hanno più alcun interesse a capire il senso del loro essere al mondo, ma si preoccupano soltanto di dare il meglio di sé per “stare nella parte” e offrire una buona performance sul palcoscenico della vita quotidiana.