POLITICA

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

A Genova, 100mila cittadini manifestano l'impegno contro la mafia

Ieri, a Genova, più di 100mila manifestanti provenienti da tutta l’Italia hanno sfilato per le vie del centro cittadino, in occasione della 17esima Giornata della Memoria e  dell’Impegno, in memoria delle vittime della mafia. La manifestazione è stata organizzata da Libera e la grande partecipazione sta a testimoniare l’impegno continuo dei cittadini italiani che si battono da sempre per la legalità e quindi per la qualità della vita individuale e sociale nel nostro paese.

Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, ha detto, in modo diretto come sempre, che la lotta contro le organizzazioni criminali non si deve mai fermare ai risultati già raggiunti, perché le infiltrazioni mafiose nella vita economica, sociale e politica sono ramificate in tutto il territorio nazionale. E in tutti gli ambienti – dalla politica all’imprenditoria fino al mondo delle professioni –  ci sono delle “zone grigie” da controllare con la presenza e l’impegno di tutti i cittadini.

La politica deve riacquistare credibilità e lo può fare, ha ribadito Don Ciotti, soltanto riprendendo in pieno la sua funzione di “servizio” a favore della cittadinanza. Ricordiamo che l’associazione presieduta da Don Ciotti è da sempre presente nella lotta contro la mafia, soprattutto nella strategia vincente rappresentata dal colpire la base finanziaria dell’impero malavitoso, con la confisca dei beni in possesso delle organizzazioni criminali.

Quasi il 50% dei beni confiscati alla mafia si trovano in Sicilia, e poi seguono la Campania e la Calabria. Ma soltanto la metà di questi beni vengono poi assegnati ad associazioni che li riutilizzano per scopi sociali di servizio alla cittadinanza e alle fasce deboli della popolazione.

Il messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è arrivato durante la manifestazione a ribadire che l’impegno e il ricordo delle vittime della mafia contribuiscono “a sottrarre alle organizzazioni criminali spazi e occasioni di penetrazione e di consolidamento nella società”.