RANDOM WALKS

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Riflessioni esistenziali su "Quello che non..." di Francesco Guccini

Uno dei lavori di Guccini a cui sono più affezionato è 'Quello che non...' In queste canzoni, l'esistenza pulsa lieve, quasi in sottofondo, ma forse solo apprentemente: i suoi spigoli si smussano in una 'poesia lontanante': poesia di cose e persone che raccontano sottovove il loro mistero di sculture d'ombra, di una fuga dal tempo che è anche rincorsa del tempo, che solca i suoi attimi dipanandoli e dirimendone i gorghi.

C'è, in questa opera per me fra le migliori dell'ultimo periodo: che ritorna, in un certo senso, a quello di 'Radici' e 'Guccini', a parte gli arrangiamenti più raffinati, inarcandosi in un timbro epocale che supera e non supera, in un certo senso, le incertezze storico-sociali degli anni '70 e dei primi '80. Una sorta di disincanto fervido, di fiducia non esibita attraversa persone, luoghi, paesaggi; lì lo spazio si fa tempo, come un'arena che lievita verso un cielo ingombro di nuvole opache ma di un querulo, dolcissimo indaco; l'arte diventa dirozzamento, sgretolio dell'inutile, dell'orpello insincero, tumefatto; le mille maschere desiderate e schivate sono sviscerate da una nostalgia ambigue, che copre e scopre piccole e meno piccole gioie, la rabbia per la loro incapacità di afferrare la felicità assoluta promessa dalle fantasticherie: ma resta la paura di non perderle, di farle rimanere gioielli di anime e corpi malgrado l'abitudine e le abitudini.
"Quello che non..." e "Canzone delle domande consuete" mi sembrano le tracce più evocative di questo percorso, di questo spogliare la memoria per andare al di là della memoria.