RANDOM WALKS

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Non solo San Valentino…

Quest’anno anche la Fiat festeggia San Valentino mandando in onda uno spot dedicato proprio alla festa degli innamorati. La scena è ambientata nella nuova Fiat Panda, in cui una giovane coppia usando i termini automobilistici si manda messaggi in codice con cui i due innamorati  esprimono i loro reali sentimenti. Ideata da Indipendente Ideas e diretta da Andrea Noj, la pubblicità è un tributo alla celebre scena del film “Manhattan” di Woody Allen.

Non tutti sanno che la festa di San Valentino è stata istituita nel 496 da Papa Gelasio I con l’intenzione di sostituire la festa della Lupercalia, una festa pagana dedicata a Lupercus, dio della fertilità, con una festa cristiana dedicata al Santo Valentino da Terni (176- 14 febbraio 273).
Al protettore degli innamorati sono associate varie leggende: una racconta che il Santo avrebbe fatto far pace a due innamorati che stavano litigando e dopo avrebbe fatto volare cinque coppie di piccioni ( da qui nascerebbe la parola “piccioncini” riferita agli innamorati); un’altra  narra che San Valentino, divenuto vescovo, sarebbe stato il primo religioso ad  unire in matrimonio un uomo pagano e una giovane cristiana; un’altra leggenda ancora racconta che il santo avrebbe ridato la vista alla figlia cieca del suo carceriere (era stato infatti arrestato dall’imperatore Claudio II durante la persecuzione dei cristiani) e ad essa, prima di morire, avrebbe mandato un messaggio firmandosi “il vostro Valentino”, da qui il nome “valentine” dato ai biglietti d’amore scambiati tra gli amanti.
È nell’alto medioevo che nasce la festa di San Valentino, così com’è intesa oggi, grazie al circolo di Geoffrey Chaucer dove sarebbe nata la tradizione dell’”amore cortese”. L’uso di festeggiare sarebbe stato diffuso, invece, dai benedettini custodi della Basilica di San Valentino a Terni a partire dal VII sec.

Anche quest’anno, oltre al consueto scambio dei regali tra gli innamorati e allo scambio delle “valentine”, usanza questa diffusasi soprattutto nei paesi anglosassoni,  sono previste molte manifestazioni in tutto il mondo per festeggiare San Valentino.  In alcuni paesi addirittura, sono seguite alcune tradizioni: in Giappone, per esempio la tradizione prevede che siano le ragazze a regalare i cioccolatini al proprio “valentino”, che entro un mese, se interessato, dovrà rispondere al dono regalando del cioccolato bianco. Altri paesi, soprattutto quelli islamici, vietano il festeggiamento di questo giorno, ritenendolo un giorno che disinibisce l’anima.
Si pensa che la prima “valentina” sia stata spedita da Carlo d’Orléans, rinchiuso nella Torre di Londra, a sua moglie che chiamò appunto “mia dolcissima Valentina”. L’uso degli biglietti nasce, invece nell’800 quando alcuni industriali iniziano a stampare biglietti d’amore da vendere proprio nel giorno di San Valentino.
Tra i vari festeggiamenti, regali e consigli indicati su internet per passare al meglio questa giorno con il proprio amore, oggi è comparsa sui giornali la notizia che domani, proprio nella giornata degli innamorati, il Gay Center distribuirà Baci Perugina e cartoline con baci gay davanti a Montecitorio a partire dalle ore 10.30. L’intento, tramite lo slogan: “l’amore non ha spread; a San Valentino meglio gay che declassati”, è quello di rivolgere a Monti e a tutti i leader dei partiti il messaggio di porre attenzione alle leggi sui Pacs, alle unioni civili, ai matrimoni gay e alle adozioni consentite a i gay, temi questi che secondo Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center sono stati affrontati in molti Paesi, ma non ancora in Italia. Un modo inusuale per festeggiare la giornata dell’amore.
Ma non esiste solo San Valentino! Infatti per par condicio si festeggiano anche la festa degli amanti, il 13 febbraio,  e la festa dei single, San Faustino il 15 febbraio.
La festa degli amanti, importata da New York e chiamato anche “Mistress day”, secondo il sito Ashleymadison.com, un sito per incontri extra-coniugali,  viene festeggiata da circa il 73% degli Italiani negli ultimi anni. Addirittura secondo il sito, il 13 febbraio sarebbero alte e frequenti le prenotazioni di fiori e ristoranti e  si è rilevato che per questa festa i fedifraghi sarebbero disposti a spendere di più che per la rituale festa di San Valentino. Navigando su internet si possono trovare pure consigli per non farsi scoprire!
Nasce in Italia, invece, la festa di San Faustino, già protettore della città di Brescia e da qualche anno a questa parte protettore dei single. La scelta del 15 febbraio non è casuale, oltre alla vicinanza di data con il 14 febbraio e alla connotazione di questa festa come anti- San Valentino, si è scelto San Faustino perché questo nome, che deriva dal latino significa “propizio, favorevole”, indicherebbe insomma una sorta di buon auspicio per trovare al più presto l’amore. Anche per il 15 febbraio sono previsti dei festeggiamenti, in molte città il più diffuso è quello di organizzare degli Speed date.

Dai più queste feste, in particolare San Valentino, sono ritenute solo più feste consumistiche, ma  indipendentemente dal fatto che si abbia qualcuno con cui festeggiare, a tutti sicuramente farebbe piacere ricevere una  “valentina” o un fiore o molto più semplicemente un classicissimo Bacio Perugina.