VIAGGI & TURISMO

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Recanati: venite, bibamus!

Il palcoscenico di curve e colline dell’entroterra marchigiano offre più di uno spettacolo. Recanati, nel maceratese, è un paese ben noto per aver dato i natali ad alcuni di quei personaggi illustri che, insieme ai calciatori e agli spaghetti al pomodoro, conferiscono agli italiani un pizzico di orgoglio patriottico. L’amena cittadina conserva in seno luci, atmosfere e fermenti rimasti miracolosamente intatti e immuni al trascorrere del tempo. E se di fermenti si parla, della mente e dell’anima, non si può non lasciare che faccia capolino il pensiero, liquido e caldo, di un bicchiere di vino.

Specchio terreno del cielo, corsia preferenziale d’accesso all’infinito, non è facile immaginare qualcosa di meglio del gustare un buon calice mentre si è seduti a strapiombo su valli di leopardiana memoria. Nel gioco della meraviglia occhi e bocca diventano complici. Se il bar all’angolo è chiuso perché è domenica (e qui il tempo non ha ancora del tutto perduto il ritmo regolare di un rito) o se si vuole andare sul sicuro, Recanati offre l’interessante opportunità di degustazioni di vino. L’ONAV, delegazione di Macerata, associazione di enologi e amanti del divino nettare, organizza domenicali pomeriggi all’insegna del buon bere. Così come le guide che troverete nella casa del poeta, sacerdoti nel tempio della cultura, capaci di trasformare il mondo sotto ai vostri occhi con il potere della parola, gli esperti del bere vi accompagneranno in un’insolita visita guidata dentro al calice. Cosa che, per chi non vuole fare una semplice tappa di un itinerario turistico, ma fermarsi ed entrare in un luogo, cercare di capirne l’anima e amarlo, può rivelarsi una piacevole occasione. Bacco, in festoso girotondo con le Muse, vi condurrà volentieri verso quel punto dell’orizzonte in cui cielo e terra si confondono, diventando una cosa sola. Accompagnato da un sorridente e gioviale ritornello: “Venite a beve a Recanati!”